473mila interventi nel 2020 è il numero che più colpisce del Rapporto Annuale dell’Osservatorio della Solidarietà nelle Stazioni Italiane (ONDS), presentato in un evento in streaming all’Auditorium Villa Patrizi, sede del Gruppo FS Italiane

Sono il risultato dell’azione dei 18 Help Center in un annus horribilis anche e soprattutto per le persone senza dimora e in stato di grave marginalità sociale, che hanno subito più degli altri i disagi del lockdown, loro che una casa dove stare non ce l’avevano. 

Parliamo nel 2020 di 15.676 persone (-30% rispetto al 2019), il 52% dei quali nuovi utenti, ossia uomini e donne che per la prima volta sono state prese in carico dai servizi sociali di stazione della nostra rete.

La diminuzione degli utenti rispetto al 2019 è la combinazione tra i lunghi mesi di lockdown, le riduzioni di orario che alcuni Help Center hanno dovuto introdurre per rispettare i vari DPCM e, in generale, la minore mobilità che ha impattato anche sulla vita delle persone senza dimora. Ma è significativo che siano aumentati del 2% – a fronte di circa settemila utenti in meno – i servizi a bassa soglia. Ovvero gli Help Center sono stati per molti l’unico punto di riferimento per le necessità più urgenti: docce, cibo, coperte, abbigliamento, DPI.

Qual è l’identikit delle persone che nel 2020 sono state intercettate dalla rete ONDS? I cittadini italiani sono passati dal 24% del 2019 al 28% (4.089) del 2020. Il numero maggiore è rappresentato dagli stranieri: nel 2020 sono stati 11.587. Di questi 1.405 cittadini comunitari (9%) e 9.255 extracomunitari (63%). Gli uomini restano la maggioranza: 12.540 (82%) degli utenti; le donne 2.758 (18%) e 26 le persone transgender.

Questi dati sono stati presentati da Alessandro Radicchi, direttore dell’ONDS e arricchiti dalle riflessioni e dai commenti di Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enzo Bianco, Presidente Consiglio Nazionale ANCI, Francesco Parlato, Chief Institutional and Regulatory Affair Officer Ferrovie dello Stato Italiane, Anna Maria Morrone, Responsabile Organization and People Development Ferrovie dello Stato Italiane.

Oltre agli interventi istituzionali, che testimoniano il valore dell’azione dell’ONDS per l’intero Paese, e un intervento di Sara Depedri di Euricse, che cura la valutazione dell’impatto sociale degli Help Center, la tavola rotonda, a cui hanno partecipato Luigi Corvo, Professore Global Governance Università di Roma Tor Vergata, Aldo Morrone, Direttore Scientifico Istituto San Gallicano (IRCCS) Roma, Marco Girella, Responsabile Help Center di Genova, Massimo Ippoliti, Responsabile Help Center di Pescara, ha approfondito alcuni aspetti fondamentali delle attività sociali svolte quotidianamente.

BINARIO 95

Via Marsala, 95

00185 Roma

 

Un progetto della cooperativa sociale Europe Consulting Onlus

 

Telefono

06.44360793

Partners

Roma Capitale - Dipartimento delle Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute

Ferrovie dello Stato Italiane

Regione Lazio

 

 

 

 

Per le fotografie utilizzate all'interno del sito si ringraziano: Massimo Bracaglia, Marco Cavallo, Antonella De Chellis, Sara Gargiulo, Giorgio Pagliarulo, Simona Pesce,
Giovanni Sabato, Arianna Screpanti, Melissa Svenson.